La ricetta zucchine alla scapece è tipica del popolo campano, e con la pasta è l’ideale se si vuole avere qualcosa che sia già pronto quando arrivano gli ospiti.

Ricetta zucchine alla scapece napoletana
Credit foto: coquinaria.it

Ingredienti per 4 persone:
– zucchine, 1kg
– olio per friggere, q.b.
– pasta dipo farfalle, 1/2 kg
– aglio
– aceto, 1 tazzina
– menta, q.b.

Preparazione:
1. Tagliare a rondelle le zucchine e friggerle in olio bollente. Una volta che avranno raggiunto un colore dorato adagiarle in un piatto senza la carta assorbente in modo che venga conservato l’olio. Aggiungere quindi la mente tagliuzzata, una tazzina di aceto, mezza tazzina di olio d’oliva e un po’ di sale.

LEGGI ANCHE
Ricette secondi piatti: sautè di cozze e vongole, sapore di mare

2. Cuocere intanto la pasta poi a cottura ultimata scolarla e aggiungerla alle zucchine. Mettere il tutto in una pirofila e spolverare con pecorino grattugiato.

3. Se si preferisce servire la pasta altrimenti lasciare raffreddare in frigo e poi servire la vostra buonissima ricetta zucchine alla scapace.

Curiosità: sebbene una vecchia paraetimologia faccia risalire il termine scapece al latino ex Apicio, dal nome del presunto ideatore, in realtà esso proviene dallo spagnolo escabeche, con cui ormai in diverse parti del mondo ci si riferisce al processo di marinatura e conservazione di alimenti sotto aceto.
Questo piatto viene menzionato anche in un famoso film di Totò “Un Turco napoletano”, dove il protagonista, Don Carluccio, stilando il contratto di matrimonio elenca i piatti che non paicciono allo sposo e tra cui ci sono proprio i “cocozzielli alla scapece”.

Commenta con i tuoi amici