Rio 2016, festa ai Quartieri Spagnoli per e il bronzo inaspettato

La rinascita di Napoli parte anche dallo sport. E quando a vincere una medaglia importante a Rio 2016 è un giovane dei Quartieri Spagnoli, tutto il popolo partenopeo esterna orgoglio e riconoscenza.

Olimpiadi Rio 2016 e il bronzo partenopeo inaspettato
Foto: Il Mattino

Il napoletano Marco Di Costanzo, insieme allo stabiese Giovanni Abagnale, ieri, ha conquistato la medaglia di bronzo per il canottaggio. Così nei Quartieri Spagnoli di Napoli sono subito apparsi i primi cartelloni che ringraziano il napoletano per questo traguardo.

All’ingresso di uno dei tanti vicoli di Via Toledo che danno ai Quartieri è comparso il primo striscione: “Ci abbiamo creduto fin dal primo giorno, senza paura“. Finalmente Napoli sul podio delle Olimpiadi ed è stata probabilmente una delle vittorie più belle a livello nazionale perché è giunta inaspettata. I due canottieri, lo stabiese e il napoletano, sono saliti in barca insieme a luglio e per caso appena dopo la squalifica per doping di Mornati, che avrebbe dovuto partecipare a Rio 2016. E così dopo allenamenti e sacrifici last minute i due canottieri partenopei hanno addirittura portato una medaglia a casa.

Di Costanzo ha dichiarato ai microfoni di Rai Sport: “In venti giorni non abbiamo mai smesso di migliorare, non abbiamo avuto paura di niente“. Tutti gli amici, i messaggi di incoraggiamento su Facebook e Twitter gli hanno donato una grande forza. I complimenti sono arrivati anche dal ministro della Difesa Roberta Pinotti: “Abagnale-Di Costanze, una medaglia per l’Italia e per Napoli, città dal grande cuore come il loro“.

Commenta con i tuoi amici