Cattiva gestione di un patrimonio? Scelte sbagliate negli investimenti e lusso sfrenato? Può anche darsi, ma a seguito di questa notizia sono molti i napoletani che apprezzano ancora di più l’ultimo gesto di solidarietà avanzato dal cantante partenopeo: Gigi D’Alessio.
Gigi D'Alessio ha 25 milioni di debito ma pensa ancora alla solidarietà

Come ha dichiarato in prima persona, devolverà il ricavato del suo ultimo concerto, quello che chiuderà il tour, alle popolazioni colpite dal terremoto. E questo è quanto, anche se la notizia di oggi è ben diversa.

Gigi D’Alessio ha 25 milioni di euro di debito“. Sono questi i titoloni dei quotidiani di oggi. Dopo gli sbagli economici i creditori battono cassa supportati dalla decisione dei Tribunali. Dunque Gigi D’Alessio, per i prossimi 15 anni, dovrà lavorare per pagare i suoi debiti. Gli verranno rateizzati per 5mila euro al mese più un anticipo di 30mila.

LEGGI ANCHE
Fatima Trotta si sposa: matrimonio "Made in Sude", ecco quando

Tre mutui accesi, un leasing per l’acquisto di una casa di lusso e 200mila euro da ridare a Valeria Marini. Queste sono le parole che Gigi D’Alessio ha affidato al Corriere della Sera:

Canterò e farò concerti per pagarmi i debiti per i prossimi 15 anni e onorerò gli impegni in attesa che qualcun altro – (Giovanni Cottone, l’ex marito della Marini con cui ha tentato di riportare il marchio Lambretta in Italia, progetto fallito, ndr) – onori i suoi nei miei confronti. Perché io sono la vittima e non il carnefice

Intanto gli sono stati pignorate una villa in Sardegna, terreni, appartamenti e società. Un altro decreto ingiuntivo è arrivato anche a Mondadori, Mediaset, Siae e Sony.

Commenta con i tuoi amici