Ricetta salsicce e friarielli alla napoletana: un’antica tradizione

La ricetta delle salsicce e friarielli al forte non è solo un secondo piatto, ma anche il mast della marenna napoletana in mezzo al “cozzetiello” di pane o allo sfilatino. Forse è questo uno dei piatti preferiti dai partenopei e da qui il famoso detto: “‘A sasiccia è ‘a morte d’ ‘o friariello“. Ma cos’è il friariello?

Ricetta salsicce e friarielli alla napoletana: un'antica tradizione
Foto: lapastadij-momo.com

I friarielli sono in realtà infiorescenze appena sviluppate della cima di rapa, utilizzate in preparazioni alimentari tipiche della cucina napoletana. È difficile trovare questa verdura oltre la Campania. Anticamente le colline di Posillipo e del Vomero erano ricche di terrazzamenti che coltivavano questo tipo di ortaggio che oggi proviene dalla provincia Afragola, Acerra, Aversa, Caivano, Cardito, Casoria e lo stesso vale per le provincie delle altre città come Avellino, Benevento e Salerno.

In quanto all’etimologia del nome ci sono diverse scuole di pensiero. C’è chi lo fa derivare dal castigliano “frio-grelos” (broccoletti invernali), mentre altri ritengono che derivi dal verbo napoletano frijere (friggere).

Ad ogni modo, questo abbinamento, dà colore ad un piatto che risulterebbe anonimo se le salsicce venissero servite da sole. Da qui l’ingegno dei napoletani e la loro capacità di arrangiarsi in situazioni di difficoltà con cibi umili, semplici, ma saporiti.

La ricetta delle salsicce e friarielli al forte o alla napoletana

Ingredienti:

  • salsicce di maiale, 8 (da 100gr)
  • friarielli, 6 fasci
  • spicchi d’aglio, 3
  • peperoncino
  • olio d’oliva
  • sale q.b

Preparazione:

1. Incominciamo a pulire i nostri friarielli staccando le cime tenere dai gambi e laviamoli per bene in acqua abbondante.

2. Bucherelliamo con un ago le salsicce in 3/4 punti. Poi prepariamo la padelle con un fondo di olio extra vergine d’oliva e facciamo rosolare con aglio e pezzetti di peperoncino. Ora poniamo in padella le nostre salsicce e appena assumeranno un colorito, in un’altra pentola cuociamo i friarielli e copriamola. Quando le foglie si “afflosceranno” aggiungiamo un po’ di sale.

3. Infine cuociamo tutto a fuoco lento, per circa 10 minuti, in modo che i due ingredienti si insaporiscano e la salsiccia completi la sua cottura.

4. Ecco ora puoi servire le tue salsicce e friarielli al forte in un piatto oppure farti una bella “marenna” mettendoli in mezzo al pane.

Commenta con i tuoi amici