Ieri sera nella provincia a Nord di Napoli, Giugliano in Campania, è stato trovato il corpo di un uomo senza vita all’interno di una Lancia Y. Freddato con alcuni colpi di pistola, la vittima risulta incensurato.
Sparatoria a Giugliano, una vittima: ipotesi di omicidio

Tuttavia la vettura, come riporta l’agenzia di stampa Ansa, apparteneva alla figlia di un boss legato al clan Longobardi-Beneduce di Pozzuoli. Non si sa se si è trattato di uno scambio di persona anche se in base al racconto degli inquirenti sembra una vera e proprio esecuzione cammorristica.

La vittima, Luigi Mattera, è stata raggiunta da una serie di colpi di arma da fuoco mentre era alla guida dell’auto in via Carrafiello, zona Varcaturo. Ferito a morte è uscito fuori dalla sua carreggiata e ha provocato un incidente con un’altra vettura.

LEGGI ANCHE
Bandiera Blu 2016: premiato anche il mare di napoli

Sul luogo oltre ai soccorsi sono giunte le forze dell’ordine. Ad occuparsi del caso il Comando dei carabinieri di Giugliano e gli agenti del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna. I killer sono sicuramente più di uno e intanto si cerca di individuare l’identità del mandante dell’omicidio.

Commenta con i tuoi amici