Hillary Clinton pazza per la scrittrice napoletana Elena Ferrante

Hillary Clinton è la candidata più quotata alle prossime elezioni come nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, in competizione con il repubblicano Donald Trump, si è sbottonata in diretta tv circa i suoi gusti letterari.
Hillary Clinton pazza per la scrittrice napoletana Elena Ferrante

In uno dei suoi podcast, che utilizza per la sua campagna elettorale, Whit Her, si rivolge ai suoi elettori ogni due settimane e nell’ultima ha appunto parlato delle sue letture preferite. I suoi impegni lavorativi la portano a leggere soprattutto documenti e “cose serie” per lavoro, ma legge anche per piacere e i suoi preferiti sono thriller di spionaggio, gialli, biografie.

Ma udite udite, forse per accaparrarsi quella fetta di elettori italo-americani, e fidatevi ne sono tanti, ha appena ammesso di amare i romanzi di Elena Ferrante, la scrittrice napoletana, di cui si sa poco e niente, che ultimamente è diventata molto famosa negli Stati Uniti.

Max Linsky: «C’è qualche libro che l’ha particolarmente coinvolta ultimamente?»

Hillary Clinton: «Ho cominciato a leggere – ed è una lettura davvero ipnotica – i romanzi di Elena Ferrante, la serie di “L’amica geniale”»

Linsky: «Oh, è una cosa pericolosa da fare, per lei in particolare, perché di solito le persone iniziano quei libri e poi chiamano al lavoro per dire che sono malati»

Hillary Clinton: “Max, ho dovuto fermarmi. Ho letto il primo. Non potevo smettere di leggerlo o pensarci, ero totalmente presa dai personaggi, dai suoni, dalle immagini, dalla sensazione di trovarmi nei luoghi descritti dall’autrice. Poi ho iniziato il secondo e ho pensato: ‘Ok, non posso, mi devo trattenere’. E questo è ciò che sto facendo ora, mi sto trattenendo”

Dopo queste dichiarazioni democratici e repubblicani d’America fanno mille ipotesi tra cui una assurda, che magari proprio Hillary Clinton sia Elena Ferrante e questo è un tentativo di dare un indizio ai propri eLettori.

Commenta con i tuoi amici