È stato acciuffato a Pomezia uno tra i 100 latitanti più pericolosi d’Italia insieme ad un altro esponente del clan “Polverino“. Si trovavano in una villetta di una zona industriale.
Arrestato uno dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia affiliato al clan "Polverino"

In fuga dal 2011, Giuseppe Ruggiero, 53enne di Marano, è stato arrestato. Un duro colpo per il clan al quale era affiliato. Insieme a lui in manette anche Carlo Nappi, 66 anni, anche lui ritenuto un affiliato dello stesso clan.

Arrestato 1 dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia: le accuse

Entrambi sfuggirono all’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Napoli richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea; ora accusati di associazione di tipo mafioso, estorsione e finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti e per traffico e spaccio di droga.

Commenta con i tuoi amici