Sono molti i dubbi che i cittadini napoletani hanno nei confronti di chi governa alla Regione. La sensazione è che solo Salerno goda dei vantaggi del governatore. Dopotutto la Campania è formata anche da Avellino, Benevento e Caserta e ovviamente Napoli.
Luigi De Magistris, no alla riforma costituzionale

Il primo cittadino del capoluogo, Luigi De Magistris, si è sempre mostrato pacato e tuttavia diretto riguardo ai problemi della città e a come gestirli, ma stavolta però ha “sbottato”, probabilmente spinto all’estremo della propria pazienza e ha dichiarato: “Impossibile governare Napoli senza soldi“.

Portici ospiterà il dibattito “Perché No” in merito alla riforma costituzionale che il premier Renzi vuole attuare, dove verranno illustrate tutte le ragione per votare “No” al referendum.

LEGGI ANCHE
Aggredito il Presidente della Terza Municipalità Ivo Poggiani

Al dibattito interverrà anche Luigi De Magistris e racconterà quanto sia stato difficile amministrare una città senza soldi dove tutti, a partire dalle alte cariche del governo, vogliono scippare al sindaco l’autorità su Napoli per fare i propri comodi:

Dobbiamo riprenderci quello che ci hanno tolto e forse riscrivere i libri di storia e di geografia, perchè io da napoletano e da meridionale governare altri cinque anni senza soldi, dopo quello che ci hanno preso dal 1861 in poi, io m’aggio scucciato, o ce li date o ce li venimmo a piglià

Commenta con i tuoi amici