La ricetta del biancomangiare del poverello è in realtà diffusa in tutto il mondo. Tuttavia la sua versione semplice e povera calza a pennello con la filosofia e lo stile di vita campano legato a piatti semplici, poveri ma genuini.

Ricetta del biancomangiare del poverello alla napoletana

Il biancomangiare “nazionale” di solito si prepara con le mandorle, ma questa ricetta, alla napoletana, ne è priva visto che questo tipo di frutta secca non tutti potevano permetterselo

Ricetta del biancomangiare del poverello alla napoletana

LEGGI ANCHE
Ricetta dei "Via col vento": dolcetti leggeri e friabili

Ingredienti:
– latte, 1 l. e 1/2
– amido di riso, 150 gr
– zucchero, 350 gr
– scorza di limone
– burro, un cucchiaino

Preparazione:
1. In un pentolino scioliamo l’amido, latte e versiamo lo zucchero, mescolando aggiungiamo un altro po’ di latte e la scorza di limone. Versiamo adesso in una casseruola da porre a fuoco lento e mescoliamo con un cucchiaio di legno fino a fare rapprendere.

2. In uno stampo da budino, leggermente unto col burro, versiamo il nosro composto e lasciamo che raffreddi in frigorifero per un paio d’ore.

3. Prima di servirlo lasciamo scorrere l’acqua caldo sullo stampo e appoggiamoci sopra un piatto rotondo. Capovolgiamolo così da sformare il dolce in maniera delicata.

Commenta con i tuoi amici

Condividi