Attentato a Manchester: strage durante il concerto di Ariana Grande

L'Isis aveva annunciato questo attentato con una data precisa.

Attentato a Manchester. Lei è l’idolo di grandi e piccini. Ariana Grande, attrice e cantante, purtroppo, ha condiviso con i suoi fan un tragico destino. Ieri sera, durante uno dei suoi concerti a Manchester, c’è stata una forte esplosione dove hanno perso la vita 22 ragazzini sui fan. Il bilancio dei feriti per ora ammonta a 59.

Attentato a Manchester: strage durante il concerto di Ariana Grande

La deflagrazione è avvenuta intorno alle 22:30. Appena si è concluso il concerto. Si tratta di un attentato. Alcune fonti locali parlano di una bomba farcita di chiodi. Secondo la CNN, invece, si tratta un attentatore suicida.

Sui siti jihadisti, intanto, si festeggia l’attentato. Un gruppo ne rivendica la strage. Secondo il Site, che monitora le attività dei jihadisti estremisti, sui canali che sostengono l’Isis circola anche un video del kamikaze a volto coperto.

Ma l’Isis pare avrebbe annunciato questo attentato. A novembre, infatti, venne diffuso un video con istruzioni dettagliate su come fabbricare una bomba. Nel video c’è anche un terrorista che dice in inglese: “In nome di Allah, il misericordioso e il generoso, questo è solo l’inizio: i leoni dello Stato Islamico stanno cominciando ad attaccare tutti i crociati. Allah Akbar, Allah Akbar”. Subito dopo innalza una bandiera dove c’è scritto sia in inglese che in arabo: “Manchester, 2017-05-22”.

Questo è il secondo attacco terroristico di grave entità avvenuto sul suolo britannico. Il primo avvenne nel 2005 quando i terroristi piazzarono 4 bombe su mezzi pubblici uccidendo 56 persone, compresi i kamikaze, e ferendone 700.

Commenta con i tuoi amici