Caso Fortuna Loffredo: testimonianze da un compagno di cella di Caputo

Sui quotidiani di oggi è riportato il racconto di un compagno di cella di Raimondo Caputo, l'uomo accusato di aver abusato e ucciso la piccola Fortuna Loffredo.

A parlare è il compagno di cella di Raimondo Caputo, detto Titò, attualmente in carcere accusato a vario titolo per aver abusato delle figlie della ex compagna, Marianna Fabozzi, e di aver abusato sessualmente e ucciso la piccola Fortuna Loffredo, la bambina scaraventata giù dall’ottavo piano di una palazzina del parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli, il 24 giugno del 2014.

Caso Fortuna Loffredo: testimonianze da un compagno di cella di Caputo

Per cinque mesi, Della Valle, ha condiviso la cella con Caputo e in base a quanto riporta Il Mattino pare abbia dichiarato: ”

In cella Caputo ha raccontato di aver abusato delle figlie della compagna e di aver abusato e ucciso Fortuna Loffredo. Sull’omicidio non gli abbiamo creduto finché non è arrivata l’ordinanza, a quel punto l’ho picchiato

Continua Della Valle:

Caputo e Fabozzi si coprivano a vicenda. Lei copriva lui sugli abusi alle figlie – riporta invece la Repubblica – perché lui a sua volta taceva sulla morte del piccolo Antonio Giglio, figlio della Fabozzi e da lei buttato dalla finestra, cosa che lui sapeva

Commenta con i tuoi amici