Panico all’interno dei vagoni della metropolitana di Napoli, Linea 1. Uno straniero armato di coltello ha seminato il terrore tra i passeggeri poco fa.

Panico in metropolitana: un uomo armato di coltello semina terrore

L’uomo di carnagione mulatta è stato fermato dalla Polizia dopo una colluttazione con gli agenti. Durante la ressa purtroppo alcuni passeggeri sono rimasti feriti e alcuni invece in stato di choc.

LEGGI ANCHE
Trentola Ducenta, un caso di meningite: 11enne ricoverato al Cotugno

Tgcom.it un riporta il racconto di un testimone oculare:

Era un uomo alto di pelle scura, forse un mulatto, aveva una bandana sulla testa e portava dei pantaloni aderenti. L’ho notato già alla Stazione Università, dove sono salita. Una volta sul treno, affollato, è passato accanto a me e ad altri passeggeri ed ha sollevato la maglietta, lasciando vedere un coltello lungo e affilato

L’uomo ha gridato qualcosa di incomprensibile, poi il treno è giunto alla stazione di Colli Aminei, e la gente è corsa via urlando. – Conclude il testimone – Nella ressa, alcuni sono caduti a terra, mentre altri hanno preso d’assalto le scale mobili

A disarmare l’uomo sono stati però i vigilantes che lo hanno bloccato in attesa dell’arrivo della polizia. Urlando quelle parole incomprensibili molti di loro hanno pensato addirittura un attentato. Insomma la tensione è già alta e questo non può fare altro che aumentare la paura di viaggiare anche in maniera ordinaria.

Commenta con i tuoi amici