A differenza di quanto si possa credere l’inventrice della “mossa napoletana”, quell’intruglio di sensualità e libido, non è stata inventata dalla soubrette romana Maria Campi. Purtroppo molte fonti riportano la notizia in maniera errata.

"'A Mossa" napoletana è stata inventata da Maria Borsa
Monica Vitti nel film “Nini Tirabusciò” (Maria Campi) la donna che inventò la mossa.

Il movimento dell’anca più sexy al mondo è stato inventato da una napoletana, Maria Borsa. Maria Campi, da bravissima attrice e ballerina di Varietà, quale era, ha rubato questa magnifica invenzione che porta con se la secolarità delle forme sinuose della donna partenopea.

Anche la scrittrice Angese Palumbo ne dà testimonianza nel libro “Le 101 donne che hanno fatto grande Napoli”. La mossa, lussuriosa, che faceva ribollire il sangue nelle vene dei giovani e ai “vecchiarielli” napoletani, è stata inventata al teatro Partenope, in via Foria, dove per calmare i bollenti spiriti c’era bisogno dell’intervento della Polizia e della censura con tanto di cartello: “Per ordine della pubblica sicurezza, è vietata la mossa“.

LEGGI ANCHE
Il Conte Dracula sepolto nel cuore di Napoli: ricostruiamo la storia

Insomma le soubrette che si alternavano sul palco, evidentemente, hanno provocato non pochi infartuati. Tuttavia la vicenda si svolse così: la mossa, lontana dal voyeurismo, e dalle movenze delle veline attuali (da quattro soldi, ndr), questo sensuale movimento della pancia e del bacino, che “danza del ventre levati…”, è stato notato dalla Maria Campi una sera che si trovava nel capoluogo campano.

Appena la vide fu subito amore. Un movimento dell’anca, un’alzata di gonna et voilà… mostrava a tutti il suo “panorama boscareccio”. Quando la mostrò ai suoi impresari però fu un fiasco. “È roba da popolani, qua siamo aristocratici”. Sì, come no! Impresari aristocratici che già non trovavano più il loro spazio dai tempi di Napoleone.

Comunque siano andate le cose non ci fu giudizio che tenne, la Campi si esibì nella mossa partenopea riproponendola nei palcoscenici di tutto il mondo. Forse per questo viene attribuita a lei l’invenzione. Ad ogni modo quando Maria Borsa si trasferì a Parigi, per lavorare nei teatri della città più romantica del mondo, notò come le ballerine parisien, tutte impiumate, sapessero eseguire la sua mossa alla perfezione. Maria Campi, senza ombra di dubbio, era arrivata prima di lei.

Di seguito l’attrice Monica Vitti che si cala nei panni di una popolana partenopea che esegue la cosiddetta “Mossa” alla fine del filmato.

Commenta con i tuoi amici

Condividi