Tragedia Torre Annunziata, su Facebook post offensivo: “Siete monnezza”

La rete non si lascia scappare l'occasione per essere crudele e per inveire ancora una volta sui napoletani. Stavolta presa di mira la tragedia di Torre Annunziata

La crudeltà della rete. O meglio: la crudeltà dei social. Potenti strumenti di comunicazione nelle mani di chi non è sa fare un buon uso. Si tratta di utenti indentificabili come delle vere e proprie sottocategorie di essere umani.

Tragedia Torre Annunziata, su Facebook post offensivo: "Siete monnezza"

Il post incriminato è stato individuato da Il Mattino di Napoli. Un utente, del noto social network Facebook, ha incominciato ad inveire contro la tragedia che è avvenuta ieri mattina, a Torre Annunziata, nell’area vesuviana di Napoli, a seguito del crollo di una palazzina e che ha provocato 8 vittime.

L’autore del commento infamante, e non si tratta di un fake ma di una persona reale, ha così scritto della tragedia:

Ogni tanto una buona notizia. Monnezza eravate e monnezza tornerete bastardi napoletani, già l’Italia puzza un pò di meno

Al commento è allegato uno dei video che testimonia il terribile crollo in cui sono rimaste vittime anche due bambini. L’offesa, com’era prevedibile, sta facendo il giro del web. Bastava segnalarlo, e invece, altri utenti stanno rispondendo con la sua stessa moneta, minacciando di morte l’autore del commento.
Intanto il profilo dell’autore del post offensivo è stato segnalato alla polizia postale. Tuttavia, episodi del genere, rendono ancora più amara una tragedia del genere.

Commenta con i tuoi amici