Napoli, roghi spaventosi nei campi rom di Scampia

Le fiamme ardono alte in cielo. I roghi appiccati nei campi rom sono insostenibili. I consiglieri dell'VIII Municipalità: "In un giorno appiccati tre incendi".

Notte di fuoco a Scampia. La zona occupata dai rom versa sempre di più in uno stato di degrado. È impossibile pensare di passare un’intera estate a spegnere i roghi appiccati per bruciare spazzatura.

Scampia, roghi spaventosi nei campi rom: situazione di degrado
Foto di repertorio

I consiglieri dell’VIII Municipalità raccontano:

Ci sono colonne di fumo alte nel cielo dal primo pomeriggio ed in poche ore sono stati appiccati tre incendi nella stessa zona. Così non possiamo più andare avanti

Come dichiara il consigliere Salvatore Passaro, a Il Mattino di Napoli, “Ormai siamo arrivati al limite. Non si può pensare di continuare così per tutto il periodo estivo. Proprio in questi giorni sono attivi i controlli della polizia locale ai margini del campo ma a quanto pare non sono ancora del tutto risolutivi. Si continuano ad appiccare roghi dando alle fiamme montagne di rifiuti e durante le ore sia del girono che della notte. Il nostro impegno comunque sarà costante perché adesso più che mai bisogna aiutare i cittadini di Scampia che dato l’alto numero di incendi sono costretti sempre più spesso a dormire barricati in casa“.

Commenta con i tuoi amici