Blitz alla Tav di Afragola, ipotesi rifiuti tossici: operai in fuga

Si danno alla macchia alcuni operai alla vista dei carabinieri. Blitz delle forze dell'ordine nell'area della Tav di Afragola.

Il progetto puzzava di rifiuti tossici sotterrati. Va dunque avanti l’inchiesta avviata dalla Procura di Napoli Nord contro la Stazione Tav costruita ad Afragola, in provincia del capoluogo campano.

Tav Afragola, rifiuti tossici

L’ipotesi è che nel sottosuolo, in particolare dove è stato costruito il parcheggio, siano sotterrate tonnellate di rifiuti. Il parcheggio è stato interamente sequestrato. Si ipotizza della presenza di rifiuti mai smaltiti.

Nelle prossime settimane ci saranno i primi carotaggi e scavi per ispezionare il sottosuolo. Controlli sotto ogni punto di vista, anche nei confronti delle ditte che gestiscono i cantieri. Il blitz è avvenuto questa mattina e alla vista dei carabinieri alcuni operai che sono scappati via nella campagna che circonda la stazione.

Commenta con i tuoi amici