Facebook, pagina indegna contro i napoletani e le vittime della Terra dei Fuochi

La pagina della vergogna è stata segnalata. Inveisce gratuitamente contro i napoletani costretti ad affrontare le problematiche della Terra dei Fuochi.

Sdegno social per una pagina Facebook che offende le vittime della Terra dei Fuochi. A denunciare il fatto è lo Sulpl (Sindacato Unitario di Polizia Locale).

Facebook, pagina indegna contro i napoletani e le vittime della Terra dei Fuochi

Il commento che ha fatto scatenare il malcontento più che giustificato è stato il commento rivolto “al nostro Michele Liguori, collega di Acerra“, è quanto emerge dalla nota Sulpl.

La pagina Fb che ha pubblicato il post dello sdegno ha un titolo che è tutto un programma: “Napoletani popolo indegno e incivile“. La pagina denigra gratuitamente il popolo napoletano che è costretto ad affrontare problemi come la Terra dei Fuochi, di certo non generato dai cittadini onesti partenopei.

Così Sulpl commento l’accaduto:

Persone prive di umana pietas. Ci è spiaciuto anche per la vedova Liguori, Maria Di Buono che ha letto tutto e possiamo immaginare cosa abbia provato – proseguono dal Sulpl – Dalle sue parole comunque, emerge sempre la compostezza e la grande umanità che la contraddistinguono. Un immenso abbraccio Maria, il Sulpl ti è vicino ed è con grande affetto e commozione che questo Sindacato di Categoria ricorda il collega morto nella terra dei fuochi, per onorare fino alla fine la divisa che indossava e per la quale ha sacrificato la sua vita, senza mai piegarsi al volere della camorra. Un uomo dimenticato dalle istituzioni, ma non dai suoi colleghi.

Abbiamo provato sdegno, riprovazione, disgusto, rabbia nel leggere il commento di questa Sonia Franceschini (pare essere…

Publié par SULPL Nazionale sur lundi 24 juillet 2017

Commenta con i tuoi amici