Istituto Pascale, scoperto farmaco che fa regredire il tumore

È stato scoperto all'Istituto Pascale di Napoli un farmaco in grado di far regredire il cancro. Benefici a lungo termine.

La scoperta è motivo d’orgoglio per medici partenopei. È stata fatta all’ospedale Pascale, specializzato nella cura dei tumori. L’Istituto, infatti, ha scoperto che il farmaco Olaparib è in grado di far regredire il cancro.

Istituto Pascale, scoperto farmaco che fa regredire il cancro

A riportare la notizia è Il Mattino di Napoli. L’efficacia è stata appurata in seguito ad uno studio condotto a livello europeo. Tale ricerca dimostra come l’Olaparib dia ottimi risultati nel trattamento della recidiva del carcinoma ovarico in pazienti con mutazione dei geni BRCA 1 e BRCA 2.

L’Olaparib è in grado di far regredire il tumore oltre due anni dopo al trattamento di chemioterapia al quale il paziente è stato sottoposto. Il 15% delle donne che lo hanno assunto presentano infatti dei benefici a lungo termine.

Il coordinatore nazionale dello studio e oncologo dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli, Simone Pignata, ha dichiarato:

Si tratta di risultati straordinari che offrono una valida opzione terapeutica alle nostre pazienti; emerge ancora più forte la esigenza di effettuare il test per la ricerca delle mutazioni di BRCA in tutte le pazienti con carcinoma ovarico, non solo per selezionare quelle che beneficiano dal trattamento con Olaparib, ma anche per screenare le famiglie nelle quali queste mutazioni sono trasmesse ereditariamente, per riconoscere precocemente le donne a rischio di sviluppare carcinomi ovarici e della mammella.

Commenta con i tuoi amici