Calvizzano: ragazzina segregata e violentata ripetutamente

È orribile quello che ha subito una ragazza di Calvizzano. Segregata in casa il suo aguzzino ha abusato di lei ripetutamente per mesi.

Una disgustosa vicenda si è consumata a Calvizzano, nella provincia di Napoli. La vittima è una 17enne che ora aspetta un bambino. Per sette mesi è stata segregata in casa e violentata ripetutamente.

Calvizzano: ragazzina segregata e violentata ripetutamente

Il suo aguzzino, un 29enne, la costringeva a rapporti intimi inimmaginabili. Dopo uno di questi la ragazza si è sentita male per un blocco renale. Trasportata in ospedale, e poi con l’aiuto della famiglia, è riuscita a denunciare il suo stupratore che è stato raggiunto da un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Procura di Napoli Nord.

Dalla testimonianza della madre della vittima emerge la figura di uno spietato 29enne. Pare infatti che anche lei abbia subito violenze. Aggredita e minacciata dallo stesso più volte, quando accompagnò la figlia a casa del suo aguzzino per recuperare dei vestiti. Già era scappata in altre occasioni per colpa delle violenze subite in precedenza.

Commenta con i tuoi amici