Metro Linea 1, giornata nera: trasporto pubblico in tilt

Giornata nera per i pendolari. Il traffico ferroviario in tilt. Continui disservizi e caos alla banchina della stazione di Piazza Garibaldi.

L’onesto cittadino, quello che paga le tasse e che fa il biglietto è costretto a viaggiare in maniera indecorosa. L’ANM e sull’orlo del fallimento non solo per una cattiva gestione interna. C’è da dire che un napoletano su due viaggia senza munirsi di apposito biglietto del bus o della metro. Per questo motivo l’azienda di trasporto partenopea ha deciso nei mesi scorsi di introdurre la vendita dei biglietti a bordo.

Metro Linea 1, giornata nera: trasporto pubblico in tilt

Se il trasporto pubblico, a Napoli, va male la colpa è anche del cittadino. Lo stesso vale per quanto riguarda l’aumento dei prezzi dei biglietti e abbonamenti. Il cittadino onesto si lamenta ovviamente, diversamente da quelli che il biglietto non l’hanno mai fatto. Dunque vergogna! Detto ciò, oggi, a causa di questa cattiva gestione dove a Napoli servirebbe un esercito di controllori, caos in quel di piazza Garibaldi, Linea 1. Il sovraffollamento della banchina ha quasi creato una situazione di emergenza. Una delle scale mobili fuori uso e un’uscita chiusa per motivi di sicurezza.

Per cercare di smaltire un po’ di caos è stato attivato un servizio di gomma di fortuna. La linea 602 del bus che ha collegato per l’intera mattinata piazza Garibaldi a piazza Dante. Quella di oggi è stata una ennesima giornata nera per i pendolari.

Intanto il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, si dichiara fiducioso e speranzoso circa il raggiungimento di un accordo con i sindacati sul piano industriale e sulla riallocazione delle risorse in eccesso.

Siamo tutti impegnati in questi giorni senza sosta, giorno e notte, affinché nella manovra economica del Governo ci siano risposte concrete per i bisogni dei cittadini, per la sicurezza dei territori, per il miglioramento di tutti i servizi e per la lotta alle povertà. Stasera nuova riunione su ANM. Noi lottiamo sempre, non molliamo mai e lavoriamo, senza risorse ma con tanta forza e coraggio, nell’interesse della Città e dei suoi abitanti. Saranno tre mesi fondamentali per ottenere i nostri diritti e per consolidare la forza della nostra città. Restiamo uniti e sono certo che vinceremo!

Commenta con i tuoi amici