DiVin Castagne 2017: per i buongustai l’evento più atteso dell’anno

Si terrà a Sant'Antonio Abate, come ogni anno, il Festival della Castagna 2017 arrivato alla sua settima edizione

DiVin Castagne: ristoranti a cielo aperto con chef d’eccezione che cucineranno sotto le stelle del cielo di Sant’Antonio Abate per l’edizione 2017 di questa magnifica festa.

DiVin Castagne 2017: per i buongustai l'evento più atteso dell'anno

Questo Festival che celebra l’arte e l’haute cuisine (elementi aventi come minimo denominatore il “buon gusto”) e che fa accomodare alla stessa mensa artisti, pubblico e grandi chef.

Dal 20 al 23 ottobre il centro di Sant’Antonio Abate (Napoli) si trasformerà in uno straordinario percorso gourmet, avente come tappe profumi e sapori per tutti i gusti. Dalla sua prima edizione 2011 l’evento è in continua crescita. Le persone coinvolte aumentano ogni anno come tutte le attività ludiche connesse ad esso. 

DiVin Castagne 2017: per i buongustai l'evento più atteso dell'anno

Gli chef e i loro ristoranti, scelti tra le eccellenze del panorama gastronomico italiano, sono 46:

  • Alfonso Varone (dolciaria Varone),
  • Aniello Abagnale (birrificio Malti da legare),
  • Carmela Giordano (pizzeria Borgo Antico) – Le vecchie tradizioni;
  • Catello Attanasio (Capo d’Orso Eventi) – La tradizione rivisitata;
  • Corrado Coviello (ALMA, Scuola Internazionale di Cucina Italiana) – Risotto DiVin Castagne;
  • Davide Pontoriere (locanda I Girasoli) – Spalla di maialino all’alloro, crema di castagne arrostite e ciocco bianco, jus agrodolce d’arancia;
  • Dora Della Mura (caffetteria Della Mura),
  • Eugenio Simonetti (Taverna di Bibbiano) – Farro della Carfagnana con funghi porcini e zucca;
  • Fabiana Scarica (Villa Chiara orto&cucina) – Mare d’Autunno;
  • Flavia Marrone (La Forchetta Bistrot) – Gnocchi di castagne, pepe e provolone del Monaco;
  • Gabriele Martinelli (Il Machiavelli Restaurant) – Dolcezza d’Autunno;
  • Gaetano Morese (ristorante Il morese) – Risotto mantecato con fondente di cipolla ramata, pancia di maiale e Provolone del Monaco;
  • Gennaro Longobardi (ristorante Nonna Giulia) – Profumo di bosco, pasta con funghi;
  • Gerardo Galasso – Maiale e tacchino su salsa di castagne e patate duchessa;
  • Gian Marco Carli (ristorante Il Principe) – Vellutata di stagione con gamberi rossi;
  • Gianluca Fattoruso (Hotel Paradiso) – Provolone impiccato con crema ai funghi porcini;
  • Gioacchino Nocera (In cucina con Gioacchino) – Baccalà e castagne;
  • Giovanni de Vivo (ristorante Il Mosaico),
  • Giovanni Sorrentino (ristorante Gerani) – Primo Piatto;
  • Giuliano Donatantonio (ristorante Pineta 1903) – Scrigno d’autunno di patate e castagne con fonduta di caciocavallo al tartufo estivo e polvere di peperone crusco;
  • Giuseppe Cannillo (concorrente di Top Chef Italia),
  • Lazzaro Fattoruso (Ristorante Opera Viva) – L’uovo sullo scoglio;
  • Lorenzo Montoro (Osteria Al Paese),
  • Luca Ludovici (L’Osteria di Birra Del Borgo) – Tortello di castagne e chiodini con birra Castagnale;
  • Luca Natalini (Osteria Agilulfo) – Carpaccio di manzo, bietole e castagne;
  • Luigi Arpaia (ristorante La Panoramica) – Street food & fish;
  • Luigi Sorrentino (La casa del ghiro)  Baccalà con alloro, crumble di castagne, purea di zucca e riduzione di vino rosso;
  • Majda Nabaoui (ristorante Alain Ducasse, Hotel Plaza Athénée) – Similitudine di Castagnaccio;
  • Marco del Sorbo (Palazzo Marziale) – zuppa di ceci, fagioli e castagne;
  • Marco di Martino (Le Jules Verne Restaurant, Tour Eiffel) – Fantasia d’Autunno;
  • Mario Pollio (ristorante “Pasta e…”) – Zuppa di farro ai sapori autunnali;
  • Massimo Matarese,
  • Michele Comentale (ristorante Nonna Giulia),
  • Pasquale D’Apice (Punto Freddo) – Profumi d’Autunno;
  • Pasquale Vitale (Ristorante Pascalo) – Maialetto in salsa di mela annurca e castagne;
  • Raffaele Vertolomo (ristorante O Primmo Ammore) – Gnocchetto di Lucullo;
  • Savino Galasso (pasticceria Savino) – Zeppola di san Giuseppe al vino, millefoglie al vino, graffe con farina di castagna;
  • Sebastiano Donnarumma (pasticceria La Viennetta) – Morbido Autunno e Délice de noisette;
  • Stefano Marconi (Osteria Cuore Piccante) – Ciascuolo croccante, gambero rosso arrostito e crumble di castagna;
  • Tobia Manfuso,
  • Tommaso De Rosa (docente di arte culinaria della Toffini Academy),
  • Umberto Ventriglia (personal chef) . Entrèe d’autunno;
  • Vincenzo Giordano e Guido Schettino (ristorante Il Canacolo) – “Campania” dall’antico al moderno;
  • Vincenzo Piacente (Giò Ponti, Hotel Parco dei Principi) – Guancia di Maiale con riduzione di Gragnano e cremoso di zucca, galletta di patate e croccante di castagne;
  • Vincenzo Vaccaro (Cucina 82 Restaurant).

Ogni chef proporrà una portata in formato degustazione avente come ingrediente ovviamente la castagna. Il pubblico potrà dunque comporre il proprio menù scegliendo tra decine di piatti gourmet (antipasti, primi e secondi piatti, dolci, anche gluten free), tutto ad un presso contenutissimo.

La castagna è la regina di queste serate. Non ti scordare di utilizzare l’hashtag #divincastagne2017 #divincastagneart per condividere con tutti la tua esperienza.

Per maggiori info:
divincastagne.it
Pagina Facebook DiVIn Castagne