Juliya Jaksi scomparsa dal quartiere Santa Lucia di Napoli, zona Pallonetto, purtroppo è stata ritrovata morta in una casa a Cervino, in provincia di Caserta.

Juliya scomparsa a Napoli e ritrovata morta a CasertaA denunciare la sua sparizione amici e parenti che vivevano nello stesso quartiere. Non si avevano più notizie della 38enne dalla scorsa domenica, 22 ottobre.

Secondo quanto raccontato dagli amici pare che il momento che ha preceduto la scomparsa è un litigio avvenuto tra la donna e un uomo di origini magrebine, in un bar nella zona della stazione centrale di Napoli.

Donna scomparsa da Napoli, ritrovata cadavere a Caserta

A trovare il suo cadavere è stata la polizia del Commissariato di Maddaloni. Il corpo della donna è stato ritrovato in avanzato stato di decomposizione. Addosso portava ancora i vesti ma senza documenti con se.

Le forze dell’ordine hanno ritrovato, e sequestrato il cellulare della donna. Nell’appartamento sono stati rinvenuti anche tre bossoli di piccolo calibro. Secondo quanto riportato da un primo esame autoptico pare che un proiettile le abbia attraversato la bocca fuoriuscendo dal cranio.

La casa in cui è stato trovato il cadavere della donna è di proprietà italiana ma è in fitto ad un uomo di origine marocchina che al momento sembra sia sparito.

Commenta con i tuoi amici