Ricetta ciurilli imbottiti e fritti di Antonino Cannavacciuolo

Tipici dello street food partenopeo: i ciurilli 'mbuttunati e fritti sono stati riproposti dallo chef stellato Antonio Cannavacciuolo che svela i suoi segreti.

La ricetta dei fiori di zucca, ciuirilli, o sciurilli, come dir si voglia, imbottiti e fritti (o ‘mbuttunati, ndr)  sono un must dello street food partenopeo. La preparazione è antica ma oggi vi riportiamo la ricetta del noto chef Antonino Cannavacciulo, che ne svela i segreti.

Ricetta sciurilli 'mbuttunati e fritti di Antonino Cannavacciuolo
Foto: buttalapasta.it

Ricetta di ciurilli imbotti e fritti (o pizzelle) di Antonino Cannavacciuolo

Ingredienti:
– fiori di zucchina, 12
– mozzarella di bufala, 250 gr
– basilico, 15 gr
– olio extravergine d’oliva
– farina q.b.
– sale q.b.
– pepe nero

 Ingredienti per la pastella:
– farina 00, 100 gr
– maizena, 50 gr
– albume d’uovo, 1
– acqua frizzante, 250 ml
– olio di semi di arac

Preparazione
1. Iniziamo pulendo in maniera delicata con della carta da cucina leggermente inumidita i fior di zucchina, eliminando sia il gambo che il pistillo interno (attenzioni a mantenere interi i fiori!).

2. Per il ripieno tagliare a cubettini la mozzarella di bufala, asciugarli leggermente e condirli con olio, sale, pepe nero e qualche foglia di basilico spezzettata. Farcire con questi composto i fiori di zucchina e chiuderli in alto schiacciando la punta.

3. Per la pastella sbattere energicamente l’albume e unirvi la farina, la maizena e metà dell’acqua frizzate (deve essere fredda); amalgamare bene e unire infine la restante acqua, sempre ben fredda.

4. Passare i fiori di zucchina nella farina e poi immergerli nella pastella in modo che questa li ricopra perfettamente. Scaldare in una padella abbondante olio di semi di arachide; quando questo ha raggiunto una temperatura compresa tra i 180° e 190° tuffarvi facendo attenzioni i fiori di zucchina e friggerli fino a che non risultano leggermente dorati e croccanti.

5. Scolare infine i fiori di zucchina su carta assorbente da cucina, condirli con il sale e servirli caldi.

Variante: La farina impiegata per fare la pastella può essere sostituita con amido di mais (maizena), farina di riso oppure fecola di patate, in modo da rendere la ricetta adatta anche per le persone intolleranti al glutine (celiache).

Commenta con i tuoi amici