Sai perché Napoli viene definita “Città del Sole”?

La città di Napoli è stata costruita su un preciso orientamento urbanistico in favore al Dio più venerato dai partenopei, scopriamo quale...

Perché Napoli è definita la città del sole? Comunemente o forse sbagliando (anche se è vero, ndr) a Napoli non piove mai, o quasi. Le ragioni che le attribuiscono tale appellativo però sono molto più profonde e tecniche e rappresentano inoltre il simbolo di una metropoli evoluta sotto l’influenza della grande città greca di Atene.

Sai perché Napoli viene definita "Città del Sole"?

Napoli è circondata dal sole: lo troviamo a piazza San Domenico Maggiore, alla base dell’obelisco che fu eretto in onore del Santo come ex voto per aver liberato la città dalla peste. Sulla pavimentazione in basalto vulcanico notiamo i raggi del sole che si intersecano al monumento votivo.

Città del sole, a Napoli non piove mai e altri miti

Più avanti, nella zona della cappella San Severo, che conduce alla via degli ospedali,  accanto alla basilica di Santa Maria Maggiore della Pietrasanta, c’è un enorme salita che conduce alla via definita “Via del Sole”. Le carte medievale infatti testimoniano come qui ci fosse la “vicus radii solis“, dedicata ai raggi del sole che consentono la vita sulla terra.

Il culto verso Apollo, nella città di Partenope, era molto sentito. Nella zona del Duomo si erigeva infatti il tempio dedicato al Dio del Sole. Tutta la zona del “cardo” che corrispondeva all’antica Neapolis era sotto l’influsso e la protezione di questo Dio.

Come Roma, gli etruschi, Atene, Rodi e Turi in Calabria, e appunto Neapolis, una città sotto l’influenza ateniese, ha una forma di tipo quadrato-rettangolare, in rapporto ai punti cardinali, così da risultare in perfetta armonia con lo spazio cosmico.

La grande sapienza ingegneristica greca intercettava nel migliore modo possibile la luce del sole, visto la fondamentale importanza per la mancanza dell’energia elettrica. Tuttavia recenti studi hanno sottolineato come il decumano maggiore, al centro storico della città di Napoli, sia orientato verso il punto in cui il sole si leva all’alba del solstizio d’estate, il giorno più luminoso dell’anno e non è un caso dunque che nel capoluogo campano Apollo sia stato il dio più venerato!

Commenta con i tuoi amici