Vittorio Brumotti, l’inviato speciale di Striscia la Notizia, è stato recentemente aggredito da un gruppo di persone, tra cui anche un bambino, all’interno del Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli. Quello stesso parco ribattezzato “degli orrori” visto la morte sospetta di due bambini e la violenza delle piccola Fortuna Loffredo.

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti: "Napoletani ribellatevi"

Vittorio Brumotti: “Io lotterò con voi”

Brumotti ha infatti deciso di svelare ciò che accade in quel parco dove lo spaccio di stupefacenti avviene alla luce del giorno senza nemmeno tentare di nasconderlo. A seguito dell’aggressione, il ciclista/conduttore, non demorde, anzi… sulla propria pagina Facebook fa sapere che è vicino ai napoletani e invita tutti loro a ribellarsi alla camorra.

Noi eravamo in macchina! Saluti da caivano napoli! Io lotterò per dare supporto alle persone che sono costrette ad abitare in mezzo alla malavita! In questi giorni a Napoli ci sono stati tanti cortei contro la e i baby boss!
Napoletani ribellatevi contro un sistema che distrugge la vostra bella città!
#forzanapoli @striscialanotizia @brumottistar

Noi eravamo in 🚙! Saluti da #caivano #napoli! Io lotterò per dare supporto alle persone che sono costrette ad abitare in mezzo alla malavita! In questi giorni a Napoli ci sono stati tanti cortei contro la #camorra e i baby boss!💪 Napoletani ribellatevi contro un sistema che distrugge la vostra bella città ! #forzanapoli @striscialanotizia @brumottistar

Publié par Abbombazza 100% Brumotti sur mercredi 17 Janvier 2018

Commenta con i tuoi amici