Per i napoletani il pranzo della domenica non è solo un semplice “pranzo”. Ma un rito, un circondarsi di affetti e condividere insieme i sapori della tradizione culinaria partenopea.

Sulle tavole domenicali ci sono due diversi sughi che si alternano: il classico ragù, fatto con vari tipi di carne, e il ragù con le braciole alla napoletana e noi oggi vi sveliamo i segreti di quest’ultimo.

Nel resto d’Italia quella che noi chiamai “‘a vraciola” (braciola, ndr) è una fetta di carne spessa che vien infarinata e cotta in padella. A Napoli invece è un succulento involtino di carne ripieno di uva passa, pinoli, aglio, prezzemolo e pecorino. Tradizione vuole che venga preparata nel sugo denso di pomodoro e a parlarcene fu proprio il Cavalcanti nel suo libro “La cucina teorica pratica“. Dunque possiamo dire che questa ricetta, dai poveri ingredienti, risale almeno al ‘700.

Per farvi capire quanto i napoletani inoltre siano legati alla tradizione culinaria e come la tradizione partenopea rappresenti uno stile di vita, vi riportiamo la poesia di Eduardo De Filippo che dedicò proprio al ragù.

‘O ‘rraù
‘O rraù ca me piace a me
m’ ‘o ffaceva sulo mammà.
A che m’aggio spusato a te,
ne parlammo pè ne parlà.
io nun songo difficultuso;
ma luvàmmel’ ‘a miezo st’usoSì,va buono:cumme vuò tu.
Mò ce avéssem’ appiccecà?
Tu che dice?Chest’ ‘è rraù?
E io m’ ‘o mmagno pè m’ ‘o mangià…
M’ ‘ a faja dicere na parola?…
Chesta è carne c’ ‘ a pummarola Il ragù

Traduzione italiana
Il Ragù
Il ragù che piace a me
me lo faceva solo mia mamma.
Da quando ti ho sposato,
ne parliamo per parlarne.
Io non sono difficoltoso;
ma togliamolo quest’uso.
Sì, va bene: come vuoi tu.
Ora dobbiamo forse litigare?
Tu che dici? Questo è ragù?
E io lo mangio per mangiarlo…
Ma mi lasci dire una parola?
Questa è carne con il pomodoro

Ricetta braciole napoletane al sugo: la regina nel ragù
Foto: cucinasopraffina.it

Ricetta braciole napoletane al sugo: reginette nel ragù

Ingredienti:

  • vitello, 4 fette
  • pinoli, 30 g
  • pecorino, 50 g
  • uva sultanina, 30 g
  • aglio, 1 spicchio
  • cipolla, 1
  • prezzemolo
  • basilico
  • passata di pomodoro, 700 g
  • vino bianco, 1/2 bicchiere
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:
1. Assottigliamo le nostre fette di carne con un batticarne. Stese su un ripiano poniamo all’interno pinoli, uva, e condiamo di sale e pepe. Ricopriamo con prezzemolo e aglio tritato e una manciata di pecorino. Arrotoliamo le fette di carne creando degli involtini e sigilliamo in maniera trasversale con 4 stuzzicadenti.

2. Lasciamo soffriggere la cipolla in un tegame con olio extravergine di oliva e poniamo le braciole facendole rosolare. Sfumiamo con vino bianco e aggiustiamo di sale e pepe.

 

3. A questo punto possiamo aggiungere la passata di pomodoro, foglie di basilico, acqua e copriamo il tegame lasciando cuocere a fuoco lento per circa 2 ore. A fine cottura lasciamo che il ragù si restringa scoperchiando il tegame.

4. Dunque quando il ragù risulterà denso le nostre braciole saranno pronte per essere servite!

'O rraù

Le donne napoletane sarebbero in grado di istituire un tribunale per stabilire come si prepara 'o rraù :DQuesta bellissima scena con Sophia Loren è tratta dal film "Sabato, Domenica e Lunedì" <3

Publié par Napoli Milionaria sur dimanche 10 décembre 2017

Commenta con i tuoi amici