Aversa, l’adolescente esorcizzata e seviziata: in manette 4 persone

Dopo il polverone alzato dalle Iene il prete esorcista di Aversa, nel casertano, è stato arrestato pare insieme ad altri tre complici.

A fare luce sul caso è stato un servizio de “Le Iene”, programma tv di Italia 1. Le vicende sono accadute ad Aversa, in provincia di Caserta. Dove dei genitori, in accordo con un prete, praticavano esorcismo, violenze fisiche e morali e abusi nei confronti di una 13enne figlia dei suoi stessi violentatori.

All’adolescente si è fatto credere che in lei albergassero demoni quando in realtà erano solo problemi legati alla pubertà che avrebbero dovuto curare con un supporto psicologico. La denuncia della sorella maggiore alla Polizia però non ha sortito l’effetto desiderato. Il dirigente che avrebbe accolto la denuncia, come riportano i quotidiani locali, era un frequentatore del prete esorcista.

Aversa, l'adolescente esorcizzata e seviziata: in manette 4 persone

Aversa, l’adolescente esorcizzata e seviziata: in manette 4 persone

Dopo lo scandalo Michele Barone, il parroco, è stato sospeso. Oggi il 42enne è stato arrestato con l’accusa di aver praticato “medievali e brutali riti esorcisti”. In manette altre tre persone tra cui i genitori della vittima. Inoltre, secondo la Procura di Santa Maria Capua Vetere, lo stesso prete pare abbia praticato tali riti di esorcismo anche nei confronti di alcune donne. Ai domiciliari anche il dirigente della Polizia, amico del sacerdote.

Commenta con i tuoi amici