Strage di Latina, Luigi Capasso: lascia i soldi per 4 funerali

Non è stato un raptus ma un omicidio ben studiato e premeditato tanto che ha anche lasciato i soldi per i suoi funerali e quello delle sue vittime.

Pare che i compaesani si siano dimostrati contrari alla benedizione della salma di Luigi Capasso nella chiesa di Secondigliano, quartiere d’origine dell’appuntato dei Carabinieri protagonista della strage di Latina. Una strage in cui ha ucciso le sue due figlie di 7 e 13 anni e la moglie, attualmente ricoverata in ospedale in condizioni gravi ma stabili.

Come riporta Il Matitno, la benedizione della salma di Capasso è avvenuta nell’obitorio del cimitero di Poggioreale, a Napoli e non nella parrocchia della periferia Nord della città. Dopo l’affissione dei necrologi tate raccolte voci contrarie al fatto che l’ultimo saluto al responsabile della strage si svolgesse nella parrocchia.

Strage di Latina, Luigi Capasso: lascia i soldi per 4 funerali

Luigi Capasso si stava separando dalla moglie e pare che quest’ultima, già in passato, avesse fatto presente circa la violenza del’uomo che tuttavia l’arma ha ritenuto idoneo al servizio. Quello dell’appuntato carabiniere non è stato un raptus. Aveva studiato e premeditato gli omicidi, infatti pare avrebbe lasciato soldi per sostenere tutti e 4 i funerali. Il suo, quello della moglie e quello delle sue bambine.

Commenta con i tuoi amici