Ricetta frittata di cicenielli, o bianchetti: uno sfizioso antipasto di mare

In passato considerato una piatto "povero", la frittata di cicenelli è oggi molto richiesto nei ristoranti come succulenta pietanza da servire come antipasto.

La ricetta della frittata di cicenielli viene preparata a Sud del nostro Paese con l’arrivo della bella stagione. Il loro nome originale è bianchetti, o pesce ghiaccio per via del loro aspetto, e vengono impiegati per realizzare primi piatti, frittate o frittelle.

 

Nello specifico, la frittata di cicenielli, è una pietanza, o meglio uno sfizio tipico del salernitano e l’ideale per realizzare antipasti di pesce.

Ricetta frittata di cicenielli, o bianchetti: uno sfizioso antipasto di mare
Instagram: @rossidonatella61c

A Ischia, invece, sono note “‘E pizzelle ‘e cicenielli“, e spesso viene utilizzato per apostrofare una persona esile, piccoline, tutt’altro che possente e ricorda appunto i piccoli pesci azzurri che in realtà sono pesci neonati.

Ricetta frittata di cicenielli, o bianchetti: uno sfizioso antipasto di mare

Ingredienti:

  • uova, 6
  • cicenielli, 300 gr (acciughe neonate)
  • aglio, 1 spicchio
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione:
1. Laviamo per bene i cicenielli e asciughiamoli su un canovaccio. In una terina invece battiamo le uova con il sale e pepe e uniamo i “cicenielli”.

2. Adesso facciamo rosolare uno spicchio d’aglio nell’olio, nella padella dei fritti e togliamolo appena assumerà un colore dorato, dunque versiamo il composto di uova.

3. Facciamo rapprendere l’uovo a fuoco lento e rivoltiamo la frittata capovolgendola su un piatto e facciamola scivolare di nuovo in padella.

4. Terminata la cottura serviamo la nostra frittata di cicenielli caldissima.

 

Commenta con i tuoi amici