Pozzuoli, cozze pericolose: maxi sequestro di militi

Una vasta operazione da parte della Polizia Municipale ha portato al sequestro di un ingente quantitativo di cozze ritenute pericolose per la salute dei consumatori.

Pozzuoli. La bella stagione “sembra” essere arrivata e con essa, sulle tavole partenopee, un ingente consumo di cozze per fare le tradizionali impepate o zuppe. Per questo motivo a Napoli si sono intensificati i controlli per chi si improvvisa venditori di cozze.

Pozzuoli, cozze pericolose: maxi sequestro di militi

La Polizia Municipale, a Pozzuoli, ha messo in atto una vasta operazione di controllo che ha portato ad un sequestro ingente di quantitativo di militi. Le attivitù di controllo si sono intensificate soprattuto a Monteruscello, Rione Traiano, area flegrea in cui sono state sequestrate intere bancarelle abusive che vendevano cozze e in più conservate in pessimo stato igienico-sanitario.

Pozzuoli, cozze pericolose per la salute: maxi sequestro di militi

 

Fiorella Zabatta, assessore all’Ambiente al Comune di Pozzuoli, ha dichiarato:

Il consumo delle cozze fa parte della tradizione culinaria della nostra regione e va favorita. È però importante che avvenga in sicurezza e sia garantita dalla tracciabilità del prodotto tramite l’etichetta che ne riporta tutto l’iter. Sono ampiamente favorevole agli allevamenti autorizzati di mitili e ritengo che solo da questi ultimi possono essere prelevate le cozze che arrivano nelle nostre case. Dobbiamo puntare ad una mitilicoltura autorizzata e di qualità che dia garanzia del prodotto, dalla pesca fino alla vendita al consumatore.

Commenta con i tuoi amici