La pizza di scarola è tipica della tradizione napoletana. E chi se non poteva offrire una ricetta migliore se non un napoletano doc, e anche chef stellato, come Antonino Cannavacciuolo?

La ricetta della pizza di scarole napoletana dello chef di Sorrento è compresa anche nel libro “Il piatto forte e l’emozione. 50 ricette dal Sud al Nord“.

Ricetta pizza di scarole napoletana di Antonino Cannavacciuolo

Ricetta pizza di scarola napoletana di Antonino Cannavacciuolo

Ingredienti per l’impasto:

  • farina 00, 600 gr
  • latte, 150 ml
  • acqua, 150 ml
  • olio extra vergine di d’oliva, 130 ml
  • lievito di birra, 15 gr
  • sale, 15 gr

Ingredienti per il ripieno:

  • insalata scarola, 2 cespi
  • acciughe sott’olio
  • uvetta sultanina, 10 gr
  • pinoli, 20 gr
  • aglio, 1 spicchio
  • olio extravergine d’oliva, 40 ml
  • uova, 1
  • sale
  • pepe nero

Preparazione:
1. Iniziamo a preparare l’impasto sciogliendo il lievito di birra in un po’ d’acqua tiepida. Lavorare la farina setacciata con l’acqua e aggiungere un filo d’olio mentre impastiamo insieme all’acqua con il lievito e il sale.

2. Il composto dovrà risultare uniforme e dopodiché possiamo lasciare che lieviti per circa 2 ore avvolto in un canovaccio e in un luogo tiepido.

3. Adesso passiamo alle scarole. Lavarle sotto acqua corrente, tagliarla a striscioline e farla soffriggere. Quando si sarà asciugata in padella versiamo un filo di olio e aggiungiamo lo spicchio d’aglio privato dell’anima. Preleviamo l’aglio quando avrà assunto un colore dorato e aggiungiamo le acciughe facendole cuocere fino a che non si disfano. Aggiungiamo anche l’uvetta sultanina che precedentemente abbiamo messo in ammollo in acqua fredda. Aggiungiamo anche i pinoli, sale e pepe e cuocere per altri 5 minuti scolando poi l’acqua che risulta in eccesso.

 

4. Infariniamo un ripiano. Prendiamo l’impasto della pizza e dividiamolo a metà. Con l’aiuto di un matterello formiamo due dischi. Uno ci servirà per rivestire la teglia precedentemente una. Bucherelliamo così il nostro primo disco di pasta aiutandoci con i rebbi di una forchetta. Farciamolo aggiungendo con il preparato di scarola. Copriamo con il secondo disco e anche qui buchiamo con i rebbi della forchetta. Spennelliamo la superficie del secondo disco con l’uovo leggermente sbattuto insieme ad un goccio di latte.

5. A questo punto inforniamo la nostra pizza di scarole napoletana o alla Cannavacciuolo, a 180° per circa 25/30 minuti o almeno fino a quando la superficie assumerà un colore dorato.

Commenta con i tuoi amici