Le 8 migliori pizzerie di Napoli a partire dal XIX secolo

La pizza a Napoli è una tradizione, è un rito da rispettare dalla cottura alla consumazione. Rigorosamente preparata nel forno a legna e da mangiare esclusivamente con le mani.

Quando dici Napoli pensi al mare, al sole, al calore della gente, ma soprattutto… alla Pizza di cui l’arte ne è stata recentemente riconosciuta dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’Umanità. Ogni napoletano, con la “N” maiuscola, saprà consigliarvi sicuramente le migliori pizze della città, che di solito si concentrano nel centro storico del capoluogo campano, dove è praticamente eresia non assaggiare una tradizionale margherita o marinara.

Altre varianti che i napoletani sono soliti consumare sono le versioni ridotte per mangiare una pizza sciuè sciuè. Si tratta della pizza a libretto o a portafoglio: viene piegata in più parti servita avvolta in un foglio di carta per alimenti.

Le 8 migliori pizzerie di Napoli a partire dal XIX secolo

Le 8 migliori pizzerie di Napoli a partire dal XIX secolo

Oggi Napoli Milionaria vi consiglia le pizze da provare assolutamente a Napoli e soprattutto vi consigliamo di cogliere l’occasione di mangiare una buona pizza fritta dalla Figlia del Presidente, una rarità provare la pizza fatta dalle mani di una pizzaiola donna.

Pizzeria la Notizia di Enzo Coccia

È stato forse uno dei primi a spiegare “filosoficamente” come si prepara la pizza napoletana lasciando che i suoi interlocutori si innamorino prima delle sue parole e dopo, inevitabilmente, anche della sua pizza.
A Napoli se ne contando due di Pizzeria La notizia. La prima al civico 53 di via Caravaggio. Il locale non è grandissimo ma è proprio l’intimità che si crea a rendere ancora più buona la pizza. La seconda sede invece si trova al civico 94, nella stessa strada ed è un vero e proprio laboratorio di creatività.

Dove?
Via Caravaggio, 53 – Vomero-Posillipo
Via Caravaggio, 94 – Vomero-Posillipo

Pizzeria 50 Kalò di Ciro Salvo

Ciro Salvo è forse uno dei giovani pizzaioli più bravi di Napoli. Per lui l’impasto è tutto. Utilizza farine a basso tenero proteico, tanta acqua e lavora l’impasto fino al limite tanto da farvi dono di una pizza soffice, leggera e ad altissima digeribilità.

Dove?
Piazza Sannazzaro, 201b – Mergellina
50kalò.it

Pizzeria Gino Sorbillo

O “Pizzaman” come si è definito nel suo ultimo libro, Gino Sorbillo, con la sua operazione di marketing ha davvero dato quella grande spinta affinché l’arte dei pizzaioli napoletani venisse riconosciuta come patrimonio dell’umanità. La sua  è forse la pizzeria più famosa di Napoli. La sua è una vera discendenza di pizzaioli reali fin dal 1934. Anche per lui l’impasto è tutto. Nella zona in cui si trova ci sono tante altre ottime pizzerie ma la sua si distingue per la scelta delle materie prime di qualità.

Dove?
Via dei Tribunali, 38 – Centro storico
sorbillo.it

La figlia del Presidente

Maria, la figlia del Presidente, è una delle poche pizzaiole che ci sono a Npaoli o in giro per il mondo. Anche lei è la matriarca di una famiglia di pizzaioli. Lei si che è figlia d’arte: suo padre è stato il Presidente dei pizzaioli napoletani. In questo santuario del piacere bisogna un attimo dimenticarsi della dieta e tuffarsi in una buonissima pizza fritta.

Dove?
Via del Grande Archivio, 23/24 – Centro Storico
Tel.: +39 081286738

Pizzeria trattoria Da Attilio

Sita nel cuore della città, nella famosa Pignasecca, dove il mercato non chiude mai. Ti puoi perdere nel menu “stellare” dove ogni punta della pizza ha un ripieno diverso. Per non parlare della pizza Carnevale che noi consigliamo: ha la forma del sole e il cornicione è ripieno di ricotta che ricorda la lasagna che a Napoli si preparare durante il periodo di carnevale con salsiccia, pomodoro e fior di latte.

Dove?
Via dela Pignasecca, 17 – Cetnro Storico
Tel.: +39 081 5520479

Ciro Oliva Concettina ai tre Santi

Le pizze di Ciro Oliva sono ogni volta un viaggio alla scoperta di ottimi sapori: ingredienti eccezionali, dalla ricotta al ragù, al tarallo sbriciolato, alla provola..insomma un mix di alta qualità. Anche qui c’è sempre da attendere per sedersi e mangiare la pizza, ma del resto è questo un segnale che ti fa capire quanto sia buona la pizza! In più è sita nel quartiere Sanità, il quartiere di Totò dove folklore, magia e mistero rendono ancora più piacevole questa esperienza.

Dove?
Via Arena della Sanità, 7 Bis
Tel.: + 39 081 290037

Pizzeria Starita a Materdei

Questa pizzeria è sicuramente un pezzo di storia della città eternata anche in uno dei film di Vittorio De Sica; in quel “L’oro di Napoli” dove una verace Sofia Loren prepara la pizza per i passanti. Di solito per mangiare una pizza in questo posto bisogna sempre attendere, ma l’attesa premia le aspettative. Il prezzo è contenuto e con 9 euro puoi mangiare un’ottima pizza, birra e caffè.

Dove?
Via Materdei, 27 – Centro Storico
pizzeriastarita.it

Pizzeria Ristorante Gorizia

Anche questa è una pizzeria molto antica fondata nel 1916 da Salvatore Grasso. È stata una delle prime ne quartiere del Vomero. E per chi avesse voglia di una visita culturale a Castel Sant’Elmo, e dopo aver goduto del panorama dal Belvedere, può concedersi una pizza tradizionalissima in questa pizzeria.

Dove?
Via G. bernini 29/31 – Vomero
gorizia1916.com

Commenta con i tuoi amici