Come giusto che sia ogni donna in dolce attesa si affida ai consigli medici per proteggere lo sviluppo del proprio bambino durante la gravidanza. Di recente è stato tuttavia reso noto uno studio dai ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health.

Alle donne in stato interessante si consiglia sempre l’assunzione di certe vitamine per proteggere il feto, per far si che si sviluppi senza il rischio di malformazioni. In aiuto arriva così l’acido folico, conosciuto come vitamina B9. Si consiglia anche l’assunzione di vitamina B12 considerata anch’essa fondamentale per lo sviluppo del bambino.

Gravidanza: troppo acido folico aumenta rischio di autismoGravidanza: troppo acido folico aumenta rischio di autismo

Acido Folico in eccesso aumenta il rischio di autismo nel neonato

Tuttavia in merito a certi argomenti c’è anche molta disinformazione. Sia la carenza, ma anche l’abbondanza, dell’assunzione di queste vitamine può diventare pericolosa per le donne in gravidanza. Lo studio di questi ricercatori è stato effettuato su 1,391 mamme. La dose eccessiva di assunzione di acido folico ha dimostrato come aumenti la possibilità che il bambini sviluppo l’autismo.

Riguardo alle quantità che non bisognerebbe superare gli scienziati hanno rilevato in 1 mamma su 10 un eccesso di 59 nano molecole per ogni litro di sangue, e invece in 6 mamme su 10 un eccesso di vitamina B12. Per l’OMS la corretta quantità dovrebbe variare tra 13,5 e un 45,3 per litro di sangue. Secondo gli studiosi sarebbe opportuno fare delle analisi del sangue molto frequenti durante la gravidanza per controllare i livelli nel sangue di queste due vitamine.

Commenta con i tuoi amici