Striscia la Notizia, Napoli: scoperto fotografo abusivo al Comune

Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia smaschera un altro caso di abusivismo diverso dal solito. Un fotografo che lavora al Comune senza essere assunto.

Se il lavoro non c’è bisogna inventarselo e soprattutto a Napoli si fa di necessità virtù. Ma è tuttavia una vergogna che una risorsa non venga assunta nonostante se ne approfitti dei suoi servizi, a nero!

A fare luce sul caso è l’inviato di Striscia la Notizia, Luca Abete. L’episodio ha inizio nell’Ufficio Comunale di Scampia dove un fotografo improvvisato, in una improvvisata stanza di stampa foto, ne scatta diverse per i cittadini che si recano in comune con l’esigenza di rinnovare i documenti di identità.

L’ufficio comunale nella periferia a Nord di Napoli non dispone né di una di quelle macchinette automatiche per scattare fototessere e tantomeno di un fotografo ufficiale. Un fotografo comunale abusivo insomma, tanto che ha dichiarato ai microfoni di Striscia: “Che dovevo fare? Mi sono inventato un lavoro”.

Il fotografo è da anni che si trova in questo Comune e spesso è anche un punto di riferimento per i cittadini ai quali dà informazioni. I dipendenti regolarmente assunti lo trattano come un collega, ma resta tuttavia un grave abuso che potrebbe essere risolto semplicemente assumendo l’impiegato volenteroso.

Che ne dite? Non è un genio?A Napoli c'è chi con fantasia riesce ad offrire servizi inimmaginabili.Il fotografo abusivo nel Comune di Napoli non ľavevamo mai visto…》》》GUARDA & CONDIVIDI《《《

Publiée par Luca Abete – official page sur mardi 29 mai 2018

Commenta con i tuoi amici