Esami di maturità 2018: il tema storico il più gettonato?

Maturità 2018: polemica per la prosa di Bassani. Il tema storico invece è quello su cui i giovani si sento più preparati

Maturità 2018. In questo momento tutti i maturandi d’Italia 2018 hanno la testa china sulle tracce da eseguire. In rete già emergono le prime polemiche per quanto riguarda la traccia legata all’analisi del testo. Il Miur sceglie un brano, una prosa, di Giorgio Bassani tratto da “Il tiardino dei Finzi-Contini”, un poeta che raramente è inserito nei programmi dei licei italiani.

Esame di maturità 2018: il tema storico il più gettonato?

Esami di maturità 2018, prima prova: tutte le tracce

La prima prova d’italiano degli esami di maturità 2018 è uguale in tutti i licei. Ve le elenchiamo di seguito:

  • Analisi del testo: Il giardino dei Finzi-Contini
  • Saggio breve artistico-letterario: La Solitudine nell’arte e nella letteratura (poesia Alda Merini)
  • Saggio breve socio-economico: La creatività
  • Saggio breve storico-politico: Masse e propaganda
  • Saggio breve tecnico-scientifico: dibattito bioetico sulla clonazione
  • Tema Storico: De Gasperi ed Aldo Moro
  • Tema di attualità: il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione

Maturità 2018, tema storico: il più gettonato tra gli studenti

Come abbiamo già detto Bassani è l’argomento in “polemica”, ma la maturità sta anche in questo: nell’affrontare l’imprevisto. Una prova inaspettata che ogni anno il Miur ci riserva. Il tema che la maggior parte degli studenti si aspettavano è quello storico: “De Gasperi ed Aldo Moro” visto che quest’anno corre un anniversario che ha segnato la storia del nostro paese: appunto il sequestro dello Statista avvenuto il 16 marzo del 1978.

Alla vigilia dell’esame di maturità 2018, il ministro dell’Istruzione Marco Busetti ha invitato gli studenti a mantenere la calma:

Stare tranquilli, non farsi prendere dall’ansia; sarà una prova importante sì ma l’importante è concentrarsi e cercare di essere determinati nell’affrontarla.

A me piace sempre ricordare anche alle mie figlie – ha detto il titolare del Miur – quando riportano a casa un voto: non l’hai preso tu il voto, l’ha preso il tema, l’ha preso lo scritto, è di quello il voto. Tu sei una persona migliore, perché sei completa di tante altre cose. La persona è fatta di tante cose: di emozioni, di sentimenti, di relazioni e di dare.

Seguite questo articolo, vi terremo aggiornati pubblicando in esteso tutte le tracce di questa maturità 2018.