Aggressione al 118: in “coma etilico” sferra colpi agli infermieri

Un'altra aggressione ai danni dei sanitari del 118 che sono accorsi per rispondere ad una chiamata di aiuto. L'uomo bisognoso era tutt'altro che in uno stato di "coma etilico".

Ennesima aggressione a Napoli ai danni del personale del 118. A denunciare il 52esimo episodio dall’inizio di questo 2018 è l’associazione “Non toccate Ippocrate”. La vicenda è avvenuta a nel quartiere di Posillipo.

Aggressione al 118: in "coma etilico" sferra colpi agli infermieri

L’ambulanza di stazione al Vomero è partita per portare soccorso ad una persona che avrebbe denunciato il coma etilico della persona che aveva bisogno di aiuto. In pochi minuti l’ambulanza si è trovata sul posto, in casa di un professionista di Posillipo che non si trovava però in coma etilico, ma in “evidente stato di agitazione psicomotoria“.

All’arrivo dell’equipaggio l’infermiere riceve uno schiaffo che gli fa volare gli occhiali da vista ed il medico riceve un calcio di collo piede in pieno volto.

Così conclude il suo post su Facebook l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” che ha raccontato la vicenda accaduta ieri sera in via Petrarca.

Commenta con i tuoi amici