Barbara D’Urso rinuncia alle ferie per la “Dottoressa Giò”

Barbara D'Urso una stakanovista: rinuncia alle vacanze estive per interpretare un ruolo che ha tanto amato, quello della "Dottoressa Giò".

Barbara D’Urso è davvero instancabile. Dopo una stagione ricca di impegni tra Pomeriggio Cinque, Domenica Live e il Grande Fratello, non si tira indietro per ritornare sul piccolo schermo come attrice e rivestire di nuovo i panni della “Dottoressa Giò“.

Barbara D'Urso rinuncia alle ferie per la "Dottoressa Giò"
Barbara D’Urso nel ruolo della “Dottoressa Giò”

In un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni la conduttrice napoletana ha svelato quanto tenesse rifare questa serie televisiva che coincide inoltre con il suo approdo a Mediaset. Per girare la “Dottoressa Giò”, Barbara D’Urso ha rinunciato alle vacanze estive.

In una lunga intervista a Tv Sorrisi e Canzoni ha dichiarato quanto le mancasse il personaggio di Giorgia Basile, ginecologa, ai più nota come Giò:

Ritroverete una dottoressa Giò determinata, accusata ingiustamente di inadempienza nei confronti di una paziente che si era tolta la vita viene assolta e ritorna in ospedale nel suo ruolo di ginecologa. Ma con un obiettivo, vuole aprire all’interno dell’ospedale un centro anti-violenza per le donne.

Le puntate in totale saranno 4 e per girarle Barbara D’Urso è stata istruita da un reale team di medici:

Ho assistito a parti naturali e cesarei, l’emozione di assistere alla nascita di una vita è sempre fortissima. Ho anche fatto pratica con i monitoraggi e le ecografie. Ho insistito con Mediaset, mi dicevano che non ho il tempo… alla fine ho detto a Pier Silvio Berlusconi che per fare la Dottoressa Giò avrei rinunciato alle vacanze, così il giorno dopo la finale del Gf ho iniziato a lavorare sul set. La Dottoressa Giò è moderna, ci saranno delle storie che riguardano le coppie omosessuali, nella serie verranno affrontate tematiche attuali.

Ma com’è nata la serie tv della Dottoressa Giò?

Prima della serie tv, per Mediaset, andò in onda nel 1995 un film dal titolo: “La dottoressa Giò – Una mano da stringere“. Visto il grande successo la rete televisiva decise di girare anche un telefilm in due stagioni dal 1997 al 1998. Giorgia Basile è una ginecologa che lavora in un ospedale romano e all’epoca gli altri attori della serie tv erano: Fabio Testi, Flavio Bucci, Sabina Stilo, Filippo Nigro e Paolo Calissano.

Commenta con i tuoi amici