Prevista invasione di zanzare tigre: anche Napoli nel mirino

Le temperature si alzano sempre di più e aumenta anche il rischio dell'invasione di zanzara tigre che arriva in diverse province italiane.

L’estate è arrivata anche se in maniera altalenante e tuttavia con pioggia o sole il caldo, l’afa soprattutto, si fa sentire e con questa calura aumenta anche il fenomeno della zanzara tigre che pare stia per invadere le città italiane. Secondo i dati del bollettino meteo di Vape Foundation nella settimana dal 26 luglio all’1 agosto saranno ben 67 le province infestate dalla zanzara tigre. Tra queste anche Napoli.

Prevista invasione di zanzare tigre: anche Napoli nel mirino

Le province italiane più a rischio, invece, saranno Roma e Viterbo (indice 4); in Friuli Venezia – Giulia su Gorizia, Pordenone e Udine, seguite da Trieste (livello 3); in Abruzzo su tutte le province tranne Teramo(indice 2); in Liguria su Imperia e Savona, preferite a Genova e La Spezia (livello 3).

In Lombardia gli insetti famelici faranno la loro comparsa manifestandosi principalmente sui territori di Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Monza-Brianza, Pavia e Varese, colpendo anche Bergamo e Como, che presenteranno invece un indice medio-alto (3).

Puntura di zanzara tigre: rimedi e come proteggersi

È facile individuare una zanzara tigre per via delle sue striature bianche e nere. Queste zanzare sono molto operose e vanno a caccia sia di giorno che di notte. Le prede preferite ovviamente sono gli essere umani e per questo proliferano negli ambienti urbani.

La loro puntura provoca un gonfiore molto visibile e prude di più rispetto ad una puntura della zanzara nostrana. Questi animali provengono dall’Asia, Africa e zone caraibiche e in questi luoghi possono essere anche portatrici di alcune patologie come la febbre gialla e dengue.

Per combattere si sono rivelati utili alcuni prodotti naturali evitando quelli chimici come il Deet. Ad esempio gli oli essenziali a base di Coriandolo, la Ruta d’Aleppo e la Lamiacea Hyptis Suaveolens. La ricerca ha dimostrato come queste tre piante garantisono una repellenza nei confronti di queste punture capaci di evitarle.

Commenta con i tuoi amici