Vincenzo De Luca contro Gomorra: la serie tv che fa guadagnare

Vincenzo De Luca non fa nomi ma è chiarissimo a chi si rivolge quando parla dei guadagni di “Gomorra” a discapito dell’immagine di una città.

Stavolta a scagliarsi contro il fenomeno “Gomorra”, serie tv targata Sky e arrivata ormai alla sua quarta stagione, è il governatore della Campania. Vincenzo De Luca non ha fatto nomi ma i suoi riferimenti sono più che esplici e rivolti allo scrittore Roberto Saviano.

Vincenzo De Luca contro Gomorra: la serie tv che fa guadagnare

Durante un incontro a Napoli con Coldiretti ha affermato:

La camorra c’è, ma ci sono persone che guadagnano sui diritti d’autore.

Persone che si fanno i milioni rovinando intere generazioni di ragazzi che, per fenomeni imitativi, si comportano come quegli imbecilli delle serie tv. Possiamo dirlo o no?

Su “Gomorra” film e serie, da sempre si divide l’opinione pubblica. C’è chi vi trova un pericolo di emulazione e chi invece afferma che la serie si sia ispirata puramente alla realtà.

Per quanto riguarda il fronte rifiuti Vincenzo De Luca ha dichiarato:

Cerchiamo di non farci male con le nostre mani, pur di fare titoli sui giornali, perché viviamo di parassitismo mediatico. C’è stato un incendio a Caivano, in un capannone industriale dove sono stoccati i rifiuti. Cosa c’entra con la Terra dei fuochi? Non so cosa sia successo e lo accerterà la magistratura“.

Ci sono stati incendi che sono durati una settimana a Brescia; in Lombardia ci sono stati casi di legionella, notizie che scorrono in maniera neutra fossero morte 3 persone Napoli per la legionella sarebbe arrivata la fine del mondo.

Commenta con i tuoi amici