Vittorio Feltri e le sue parole sul Sud: “Andate a raccogliere le olive”

L’ultimo post di Vittorio Feltri indigna la rete: affermazioni forti contro il Sud, Campania e Puglia, nessuno escluso.

Vittorio Feltri contro il Sud: “Andate a raccogliere le olive”

Il direttore editoriale del quotidiano Libero, Vittorio Feltri, ha pubblicato un post su Facebook che sta creando molto scalpore. Affermazioni forti contro il Sud, in particolare contro i pugliesi. Lo ha prima dichiarato live, su Rete 4, durante il programma “Stasera Italia” replicandolo poi sui social:

La Puglia è una regione con un alto tasso di disoccupazione. Mi rivolgo quindi ai pugliesi: invece di stare a casa a grattarvi le palle andate a raccogliere le olive, a lavorare la terra, senza aver bisogno che arrivino dei negri a lavorare per conto vostro.

Ma quanti italiani lavorano la terra e non se ne vergognano svolgendo il loro lavoro duramente e anche sottopagato. Tanta l’indignazioni e alcuni pretendono scuse da parte del direttore di libero: “Lei non si deve permettere – scrivono – chieda scusa a chi ha lavorato anche nei campi, sottopagato e sfruttato e si è stancato di esserlo”. “Se ci riesce per una volta, si vergogni – commentano – perché lei, dall’alto della sua poltrona da direttore non ha nemmeno idea di cosa voglia dire lavorare dieci ore sotto al sole cocente per 20 euro al giorno”.

Queste affermazioni, così dure, rivolte sempre al Sud dove non c’è industria, dove tutto è stato spostato al Nord, ci fa comprendere quanto alcuni vorrebbero degli schiavi dalla pelle bianca. Raccogliere i pomodori? Coltivare la terra? Che ben venga ma a patto che sia ben remunerato e non sia un lavoro fatto solo per sfruttare e che non consenta a chi ci lavora di mangiare i solo i pomodori che raccoglie visto che con il guadagno giornaliero di questa operazione a stento si arriva a fine settimana.

La Puglia è una regione con un alto tasso di disoccupazione. Mi rivolgo quindi ai pugliesi: invece di stare a casa a…

Publiée par Vittorio Feltri sur Vendredi 27 juillet 2018

Commenta con i tuoi amici