Esodo estivo e criticità meteorologiche: traffico in tilt da Nord a Sud

Esodo estivo 2018: non solo traffico in tilt a rendere le partenze ancora più insidiose sono le criticità meteorologiche di questo weekend.

In realtà l’esodo estivo è iniziato da venerdì pomeriggio per intensificarsi ieri, sabato 4 agosto e continuare oggi, domenica 5 agosto. Certo questo tipo di partenze non sono più come quelle di una volta, tuttavia restano lunghe code e l’attesa infinita aggravata dai violenti temporali che si sono abbattuti soprattutto al Sud sotto forma di vere e proprie bombe d’acqua rendendo ancora più insopportabile il viaggio verso le mete turistiche italiane.

Esodo estivo e criticità meteorologiche: traffico in tilt da Nord a Sud

Secondo le prime statistiche sono 21 milioni gli italiani in viaggio. Già nel Brennero, sull’A22 si è registrato un traffico intenso e lo stesso vale per l’Emilia Romagna e per la Puglia. Il “bollino nero” per il traffico di questo esodo estivo è aggravato dunque ance dalle criticità meteorologiche indicate dall’Anas soprattutto per le direzioni a Sud verso le località di Mare.

Per cercare di agevolare i viaggiatori in partenza per le vacanze estive è stato ordinato uno stop per i mezzi pesanti dalle 14 alle 22 del giorno 3 agosto, dalle 8 alle 22 del giorno 4 agosto e dalle 7 alle 22 del giorno 5 agosto. La autorità raccomandano di mettersi in viaggio solo dopo essersi informati sulle condizioni di traffico e meteo in atto e dopo aver controllato l’efficienza del veicolo, nonché la regolarità dei documenti di guida.

Commenta con i tuoi amici