Marek Hamsik: “Napoli è casa mia, qui non mi sento straniero”

Ogni intervista rilasciata da Marek Hamsik si trasforma in una dichiarazione d'amore verso Napoli e i napoletani: "Perché chi arriva a Napoli difficilmente ha poi piacere ad andarsene".

Marek Hamsik: "Napoli è casa mia, qui non mi sento straniero"

Marek Hamsik, il capitano del Napoli, è stato molto vicino alla partenza, per la Cina. La voglia di fare nuove esperienze era tanta, malo slovacco non ha saputo dire addio al Napoli e a Napoli confessandolo a Walter Veltroni per il Corriere dello Sport:

Ormai Napoli è casa mia e sono orgoglioso di stare qua. È una città in cui vivo bene e in cui non mi sento straniero. Napoli è migliore di tanti stereotipi e tanti pregiudizi. È una città splendida e i napoletani sono calore umano e intelligenza, senso dell’umorismo e generosità. Spero di portare ancora avanti la mia carriera nel Napoli. Vediamo cosa sarà, ma spero in me stesso. E poi sono legato a Castel Volturno, dove vivo. Pensi che mi conferiranno la cittadinanza onoraria. E io sono molto grato è orgoglioso di questo.

I napoletani sono caldi, competenti , vivono il calcio come un gioco, ma un gioco importante. La passione per il calcio è incredibile. Per un calciatore è l’ambiente ideale. Aggiunga il mare meraviglioso e il mangiare sopraffino ed è spiegato facilmente perché chi arriva a Napoli difficilmente ha poi piacere ad andarsene.

Commenta con i tuoi amici