Truffa, finto messaggio dalla Polizia Postale: “non apritelo”

Un’altra truffa telematica ai danni degli italiani. Sembra che gli hacker siano appena tornati dalle vacanze con il chiaro intento di svuotare illegalmente le tasche ai cittadini del Belpaese.

Stavolta hanno architettato una vera e propria frode ai titolari di conti e Carte Bancoposta e Postepay di Poste Italiane. È stata proprio la Polizia Postale a mettere in guardia i cittadini. La truffa può avvenire sia mezzo mail che mezzo sms.

L’oggetto del messaggio fasullo allarma dalle prime parole: “La tua carta è stata BLOCCATA su richiesta della POLIZIA POSTALE“. Aperto il messaggio, seguendo una serie di link in cui vi chiedono di inserire i vostri dati, compreso il numero della carta di credito e la password, attuano la loro truffa entrando nel vostro conto prosciugandolo.

Dunque la prima cosa da fare è non farsi prendere dal panico e poi ovviamente non cliccare sui link. A tal proposito si mette a disposizione anche Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il quale invita a prestare attenzione e se nel caso siate comunque incappati in una frode di questo tipo potrete rivolgervi alla sua associazione: email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

Commenta con i tuoi amici