Ascolti tv: Alberto Angela sbanca con “Stanotte a Pompei”

Già osannato sui social, “Stanotte a Pompei”, un programma di Alberto Angela, sbanca la gara di ascolti tv, ieri, sabato 23 settembre. Il viaggio in quella che ha definito: “La più viva tra le città morte” ha affascinato milioni di italiani, soprattutto i giovani, che si sono levati in tweet di gloria prima, durante e dopo il documentario diretto e condotto dal divulgatore scientifico.

Ascolti tv: Alberto Angela sbanca con "Stanotte a Pompei"

Per tutte le altre reti italiane sarà difficile combattere contro un “mostro” di tale portata visto che a partire dal prossimo sabato Alberto Angela torna con “Ulisse, il piacere della scoperta” che da Rai 3 e stato promosso alla rete ammiraglia di Rai 1. “Tu si que vales” su Canale 5, avrà un rivale troppo difficile da fronteggiare e siamo contenti con giovani che scelgono sempre di più l’informazione e la cultura.

Ascolti tv, i numeri di Alberto Angela con “Stanotte a Pompei”

Dunque “Stanotte a Pompei” ha realizzato il 24.3% di share, conquistando 4.233.000 milioni di telespettatori. Al secondo posto ancora la Rai con i Campionati Mondiali 2018 di Pallavvolo. La partita maschile Russia-Italia ha totalizzato il 16% di share con 3.015.000 spettatori. Al terzo posto si rivela un flop il concerto di Laura Pausini che totalizza 1.553.000 spettatori pari all’8.8% di share. Al quarto posto troviamo il film per bambini “Cattivissimo Me 2” con il 6.2% di share. Al quinto di nuovo mamma Rai, sul terzo canale, con il film The Imitation Game ha raccolto davanti al video 915.000 spettatori pari ad uno share del 4.6%. Infine Rete 4 con  The Transporter totalizza  797.000 spettatori con il 4.1%.

Insomma la maggior parte degli italiani, e questo ci fa veramente piacere, ha scelto la cultura, il modo fresco e coinvolgente di Alberto Angela di coinvolgere gli spettatori alla scoperta di una città perduta fino a qualche secolo fa, suscitando fascino e apprensione per quella che è stata una delle tragedie più colossali del mondo antico.

Alberto Angela, “Stanotte a Pompei”: premiato dai social e dai giovani

Commenta con i tuoi amici