Ricetta delle rose fritte di carnevale: le cugine delle chiacchiere

Vota questa ricetta

Il Carnevale è alle porte a Napoli dagli inizi di febbraio che migliaia di chiacchiere vengono preparate per essere gustate in tutto il capoluogo campano. Questi dolci fritti hanno tante alternative che variano da regione in regione e oggi noi vogliamo proporvi appunto le rose di carnevale che altro non sono che chiacchiere, fritte, ma con una forma più delicata, appunto quella di un fiore.

A differenza delle classiche chiacchiere, però, invece di essere accompagnate dal classico sanguinaccio, possono essere farcite con crema pasticcera o marmellata.

Ricetta delle rose fritte di carnevale: le cugine delle chiacchiere

Ingredienti:

  • burro, 10 gr
  • limoncello, 15 gr
  • succo di arancia, 50 gr
  • uovo, 1
  • farina, 250 gr
  • olio di semi di arachide, q.b.
  • sale, un pizzico
  • zucchero a velo
  • marmellata all’arancia o crema pasticcera

Preparazione:


  1. Frullare insieme: uovo, burro ammorbidito, succo dell’arancia, limoncello, sale e un zucchero a velo fino a ottenere un composto omogeneo e ricavandone un panetto che avvolgeremo con pellicola da cucina riponendolo in frigo per un’ora circa.
  2. Trascorso il tempo necessario in frigo, infariniamo il nostro tavolo da lavoro e stendiamo il nostro panetto fino a ricavarne una sfoglia sottile. Creiamo vari dischi di 3 dimensioni diversi, uno grande, medio e piccolo e dopodiché sovrapponiamoli dal più grande al più piccolo schiacciando bene al centro dandogli appunto la forma di una rosa.
  3. A questo punto friggiamo le nostre rose nell’olio bollente e teniamole ferme al centro. Scoliamole su carta assorbente per fare asciugare l’olio in eccesso. Una volta raffreddate aggiungiamo lo zucchero a velo e farciamo il centro della rosa con crema pasticciera o marmellata.
Ricetta delle rose fritte di carnevale: le cugine delle chiacchiere
Instagram: @licy.co

Commenta con i tuoi amici