Alberto Angela in “Meraviglie” per raccontare del teatro San Carlo

Sembra difficile ma Alberto Angela ogni volta strega i propri telespettatori. Il divulgatore scientifico, con trasporto e magia, ci fa viaggiare in quella da lui ribattezzata “La Penisola dei Tesori“. Perché è davvero così: il Belpaese è un grande scrigno di preziosità che riusciamo ad apprezzare ancora di più attraverso il suo sguardo.

Angela ha chiuso la prima puntata evento di “Meraviglie” con Napoli. Un grande finale alla scoperta della città sommersa di Baia. Una città che ancora oggi continua a vivere nelle acque flegree del capoluogo campano diventato ormai custode di preziose opere e mosaici. Un viaggio “meraviglioso” quello di martedì scorso che ritornerà il 19 marzo su Rai 1. Angela farà nuovamente tappa a Napoli per raccontare di un altro dei gioielli più importanti custodito da Partenope: il San Carlo, il teatro lirico più antico d’Europa, fondato nel 1737 e con la capacità di ospitare 1.386 spettatori.

Alberto Angela, “Meraviglie”: la storia del teatro San Carlo

Sarà una ricostruzione incredibile quella proposta da Alberto Angela. Dietro le quinte di questo teatro svelerà l’idea alla base della sua realizzazione, raccontando degli artisti di fama mondiale che hanno calcato quel palcoscenico rendendolo ancora più grandioso e il più invidiato del mondo.

Alberto Angela in "Meraviglie" per raccontare del teatro San Carlo

Commenta con i tuoi amici