La ricetta degli anginetti napoletani sono in realtà noti in tutto il Sud del Belpaese. Si tratta di tarallini dolci, glassati, e davvero golosi. Nonostante siano davvero buoni questo dolcino è scomparso dalle pasticcerie campane. A volte può capitare di trovarlo in alcuni panifici ma è pur sempre cosa rara.

Un tempo si preparavano spesso, soprattutto nella zona del Cilento. Ci si poteva far merenda e deliziare soprattutto i più piccoli e spendendo poco e niente visto che gli ingredienti adoperati sono davvero semplice. Inoltre per chi desidera dargli un tocco di colore potrebbe anche pensare di decorarli con i confettini colorati.

Ricetta degli anginetti napoletani: il dolcino in via di estinzione

Ingredienti:

  • farina, 350 gr
  • zucchero, 300 gr
  • uova, 3
  • sale, 1 pizzico
  • limone, 1
  • alcol puro, 20 gr
  • bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino

Preparazione:

  1. Disponiamo la farina a fontana e introdurre nel mezzo 80 gr di zucchero, il sale, due uova intere e un tuorlo, la scorza di limone grattugiata e impastiamo spruzzando ogni tanto l’alcol. Lavoriamo la pasta fino ad ottenere un panetto abbastanza sodo.
  2. Oliamo una spianatoia e stendiamo il panetto battendo con il mattarello e piegando la pasta in due ogni volta che risulterà sottile. Lavoriamola per circa 20 minuti dopodiché ungiamola e lasciamo che riposi per circa 30 minuti.
  3. Formiamo piccoli tarallini e disponiamoli su una teglia precedentemente unta cuocendo in forno a temperatura moderata. Sfornateli quando assumeranno un colore dorato
  4. Nel frattempo prepariamo la glassa cuocendo 1/4 di zucchero, 80 gr di acqua e una punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio. Mescoliamo senza mai fermarci e quando sarà pronta togliamola dal fuoco e cospargiamola sui nostri anginetti. Per chi lo preferisce subito dopo potrà anche decorare con confetti colorati. Dopodiché lasciamoli raffreddare e serviamoli.
Ricetta degli anginetti napoletani: il dolcino in via di estinzione 
Anginetti – Foto Instagram: @thebadgirlslunch