Concorsone Regione 2019: novità e tutto quello che c’è da sapere

I tempi slittano ulteriormente ma pare non vadano oltre il mese di giugno 2019. Entro la fine del mese di maggio i bando dovrebbe essere pubblicato per consentire agli aspiranti candidati di studiare.

In tanti attendono la pubblicazione del bando di concorso della Regione Campania 2019. Inizialmente tutto era previsto per il mese di maggio ma è stato registrato uno slittamento a Giugno a causa di alcuni ritardi. Come spiega il governatore della regione, Vincenzo De Luca, il dicastero che è guidato dal ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Buongiorno, deve ancora approvare alcuni atti propedeudici al perfezionamento del bando di concorso, dopodiché si potrà procedere.

Il bando, dunque, dovrebbe essere pubblicato negli ultimi giorni di maggio per consentire agli aspiranti lavoratori di potersi preparare alla prova scritta. Intanto Vincenzo De Luca spiega le modalità in cui avverrà il concorso.

La procedura concorsuale si svolge di due momenti. Una fase preselettiva incentrata su tematiche di logica e argomenti trasversali alla totalità dei profili messi a concorso e una fase selettiva con prove scritte consistenti in quesiti a risposta multipla/sintetica riguardanti materie specifiche dei vari profili professionali ed eventuale accertamento delle conoscenze linguistiche e informatiche.

Cosa c’è da sapere sul concorsone 2019

Il Concorsone, inizialmente, prevedeva l’inserimento di 10mila lavoratori ancor prima di conoscere il numero di enti che avrebbero aderito e che attualmente sembrano essere 285 tra Comuni, Comunità Monte e Corti di Appello. Tra le cose certe è che della selezione se ne occuperà la Commissione interministeriale Ripam e Formez PA. I candidati vincitori del concorso dovranno inoltre seguire un periodo di formazione e di tirocinio retribuito per 10 mesi.

Concorsone Regione 2019: novità e tutto quello che c'è da sapere