Mangiare quotidianamente verdure ringiovanisce e migliora la memoria

Provare per credere? Pare che il metodo funzioni o tuttavia potreste fare un favore alla vostra linea oltre a ringiovanire il vostro cervello di 11 anni.

È sempre in natura che si trovano validi supporti per migliorare il proprio stile di vita. Si per il corpo che per l’anima e nella maggior parte dei casi vanno individuati nell’alimentazione e nello sport. Una scoperta importante, che arriva dal Rush University Medical Center di Chicago, sostiene che l’insalata aiuti non solo a mantenersi in forma ma anche la memoria.

Le verdure, l’alimento che aiuta la memoria

Lo studio è stato condotto in base ad una serie di esperimenti effettuati in un arco di 4 anni circa e su 960 persone con un’età compresa di 81 anni privi di problemi di demenza. A queste persone è stato chiesto di consumare, una volta al giorno, tre verdure: lattuga, cavolo/verza e spinaci.

Mangiare quotidianamente verdure e insalata ringiovanisce e migliora la memoria

Mangiare quotidianamente verdure ringiovanisce e migliora la memoria

Con questi esperimenti confrontando i diversi consumi giornalieri tra le persone ed effettuando test utili a valutare le capacità cognitivi e la memoria, il risultato ha dimostrato consumare una porzione di queste verdure al dì apporterebbe un vantaggio sul cervello di circa 11 anni di vita.

Secondo Martha Clare Morris, la ricercatrice che ha condotto gli studi:

Perdere la memoria o le capacità cognitive è una delle più grandi paure delle persone che invecchiano. Il declino nella capacità cognitiva è centrale per la malattia di Alzheimer e le altre forme di demenza, l’aumento del consumo di verdure a foglia verde propone una  semplice, accessibile, non invasiva potenziale protezione del cervello.

Inoltre, secondo la Morris, i benefici che provengono dal consumo delle verdure sono probabilmente collegati agli alti livelli di vitamine e nutrienti come la vitamina K, luteina, folato, e beta-carotene.