Antonino Cannavacciuolo diventa “Paperacciuolo” sul Topolino

Topolino dedica ad Antonino Cannavacciuolo una storia e la sua prossima copertina e in un attimo lo chef più rinomato del momento diventa "Paperacciuolo".

Il nostro impareggiabile chef Antonino Cannavaciuollo è diventata anche un “fumetto”. Da Cannavacciuolo a Paperacciulo è un attimo. A dedicargli una cover è la rivista settimanale “Topolino” che uscirà domani con il numero 3257.

Lo chef verrà intervistato dal TopoReporter e svelerà tutti i segreti della ricetta della torta di mele allo yogurt in onore di Nonna Papera. La storia legata allo chef partenopeo porterà la firma di Riccardo Secchi per i disegni di Nicola Tosolini Agente Segreto Ciccio – Uno Chef da Sogno.

Antonino Cannavacciuolo diventa "Paperacciuolo" sul Topolino

Antonino Cannavacciuolo diventa “Paperacciuolo” sul Topolino

 

La storia è deliziosa. Il cugino panciuto di Paperino indagherà per conto della G.N.A.M. (Gruppo Nuovi Assaggiatori Municipali) su un pericoloso criminale che produce cibi contraffati. Per incastrarlo però avrà bisogno di uno dei chef più rinomati del momento, dunque Paperacciulo!

Il personaggio manterrà tutte le caratteristiche adorabili dello chef Cannavacciuolo e a suon di pacche sulle spalle e consigli in cucina aiuterà Ciccio e i suoi colleghi ad acciuffare il furfante.

Attraverso le pagine de il Corriere del Mezzogiorno, Valentina De Poli, fa sapere:

Siamo felici di poter ospitare tra le nostre pagine un personaggio come Antonino Cannavacciuolo, amato da grandi e piccoli. Il nostro giornale, che da pochissimo è in edicola in una veste completamente rinnovata, vuole guardare sempre di più a personaggi positivi e ispirazionali per i propri lettori, cercando il giusto mix tra fantasia, divertimento e tematiche di attualità. L’attenzione ancora una volta è dedicata alle aspirazioni dei bambini: l’incontro tra grandi personaggi, il mondo a fumetti disneyano e i sogni dei giovani lettori sono un mix di ingredienti unico capace di lasciare il segno nella formazione degli uomini di domani.